Posted on May 22 2020 - Last changed: May 22 2020

Decontaminazione delle mascherine di tipo FFP2 ed FFP3

L’emergenza, dovuta alla pandemia provocata dal COVID-19, ha portato all’utilizzo diffuso di sistemi di protezione individuale (DPI) come quelli costituiti dai filtranti facciali (FFP), utili per contrastare il diffondersi dell’infezione. L’approvvigionamento di questo tipo di filtranti facciali ha rappresentato in questo periodo una criticità, anche in termini economici, a fronte di una richiesta elevata, in un contesto emergenziale quale quello di una pandemia in cui è emerso in modo palese lo squilibrio tra domanda e offerta. A seguito dell’evolversi e cronicizzarsi di questa situazione, molte Aziende hanno reputato utile e coerente con la propria “mission” individuare strategie di decontaminazione e sviluppare tecnologie in grado di consentirne un corretto riutilizzo, garantendo al tempo stesso la funzionalità della mascherina e la sicurezza per l’utente.

Leggi l'articolo sul sito di ASCCA: https://www.ascca.net/14-ascca/associazione/486-decontaminazione-delle-mascherine-di-tipo-ffp2-ed-ffp3.html


Back